EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Cobas Teleperformance – La lotta continua!

17. Ottobre 2019 | Da | Categoria: Teleperformance

La legittima lotta dei lavoratori di Teleperformance di Roma va avanti. Le richieste di un miglioramento delle condizioni di lavoro, non solo degli operatori Chat AC che hanno dato il via alla protesta ma di tutti i lavoratori, sembrano essere ignorate dall’azienda che ha delegato la risoluzione del conflitto con i propri dipendenti, alle agenzie per il lavoro somministrato.

Questa mossa comprova non solo il totale disinteresse per l’evidente rischio per la salute psicofisica che stanno correndo i propri dipendenti (segnalazione di tale pericolo è stata inoltrata all’azienda dai Cobas in data 26 settembre c.m.) ma la volontà di illudere i lavoratori che ci sarà una trattativa in merito, trattativa che oltretutto riguarderà i soli lavoratori somministrati.

Definiamo questa una finta trattativa perché la Ramstad, Adecco e Manpower non hanno nessun titolo di variare o imporre una diversa organizzazione del lavoro in Teleperformance.

Ed è proprio una più umana organizzazione del lavoro che con le iniziative di lotta di questi giorni stanno chiedendo i lavoratori di Teleperformance, dipendenti e somministrati, che hanno deciso spontaneamente e con passaggi assembleari, di incrociare le braccia e rinunciare anche ad una parte del loro salario per difendere i propri diritti e la propria salute!

Totalmente ignorati dai sindacati SLC-CGIL, FISTEL-CISL-UIL-COM, UGL e dalle proprie RSU che non hanno né indetto lo sciopero, né appoggiato la lotta dei lavoratori in alcun modo,  infischiandosene delle legittime richieste dei lavoratori, quest’ultimi hanno appreso da un comunicato sindacale che la Nidil CGIL ha deciso di interrompere lo sciopero senza convocare le assemblee e chiedere il parere dei lavoratori e accettando di partecipare ad una “trattativa-farsa” che divide il fronte dei lavoratori, in quanto quell’illusorio tavolo di trattativa, riguarderà i soli lavoratori somministrati.

L’unità dei lavoratori, dipendenti e somministrati di tutti i servizi, sarà fondamentale per migliorare le condizioni di lavoro di tutti!

I Cobas continueranno l’azione di sciopero, sia per i dipendenti che per i somministrati, sino a quando i lavoratori di Teleperformance di Roma non vedranno un significativo miglioramento delle proprie condizioni di lavoro.

PROSECUZIONE DELLO SCIOPERO sino a lunedì 21 ottobre compreso

per tutti i lavoratori, dipendenti e somministrati, delle sedi Teleperformance di Fiumicino

Per i lavoratori del Servizio AC, Sciopero dalle 8:00 alle 9:00 e dalle 19:00 alle 20:00

Per i lavoratori dei restanti servizi, Sciopero di un’ora a fine turno

Cobas Teleperformance

I commenti sono chiusi.