EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Premio di risultato in Teleperformance… siamo alle solite!

29. Gennaio 2021 | Da | Categoria: Teleperformance

Siamo alle solite! Le nostre care RSU e le relative Segreterie Nazionali di SLC CGIL, FISTEL CISL, UILCOM UIL, UGL, si ritengono soddisfatte di aver sottoscritto un accordo sul premio produzione, ma forse non ricordano che il nostro stipendio è sottodimensionato rispetto le mansioni svolte e che l’azienda non retribuisce i festivi lavorati quanto dovrebbe; in più molti operatori stanno sostenendo spese di elettricità, riscaldamento, connessione internet ed anche mobilio per avere una corretta postura ed adeguare la propria abitazione alle esigenze lavorative, spese per cui non è previsto alcun rimborso e sui cui l’azienda invece sta ottenendo un notevole risparmio.

Ci lascia basiti poi il fatto che, proprio le Segreterie Nazionali di SLC CGIL, FISTEL CISL, UILCOM UIL, UGL firmatarie di questo accordo, il 2 novembre fecero circolare una lettera, indirizzata a Teleperformance Italia – In & Out S.P.A., in cui contestavano proprio le stesse “modalità di premialità individuate” definendole con queste testuali parole: “discutibili, inopportune e discriminatorie”, ma ormai siamo abituati alla loro inaffidabilità!

Tralasciando di commentare la parte relativa al “Parametro redditività”, che prevede come elemento di partenza per calcolare la redditività dei lavoratori un dato che fornirà l’azienda, ovvero le aspettative di guadagno (il target dell’EBITDA) di quest’ultima, che sicuramente saranno altissime e difficilmente raggiungibili, ci soffermiamo sulla seconda parte, ovvero il “parametro di presenza”.

Con questo nuovo accordo, per avere meno di ciò che ci spetta di diritto, dovremmo non ammalarci o recarci a lavoro malati mettendo a rischio la propria salute e quella degli altri.

Siamo felici che finalmente dopo anni ci si stia muovendo verso una contrattazione di secondo livello ma pretendiamo:

Di vederci prima di tutto riconosciuta la retribuzione che ci spetta!

Di avere un premio produzione che non sia discriminatorio e che non possa indurre il lavoratore, per pochi spicci, a mettere in atto comportamenti irresponsabili e pericolosi per la propria salute e quella degli altri!

Cobas Teleperformance

I commenti sono chiusi.