EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

COBAS Comdata – Comunicato commessa Mediaset

8. Agosto 2016 | Da | Categoria: Comdata

Con il seguente comunicato, vogliamo mettere tutte le Lavoratrici e i Lavoratori di Comdata Ivrea a conoscenza della vicenda ‘Human Power’, call center che svolgeva attività per conto DEL COMMITTENTE MEDIASET PREMIUM .

L’attività appunto svolta presso il call center di Taranto è stata trasferita in un’analoga struttura di Catanzaro, con un rischio molto elevato che ciò si rifletta in maniera negativa su 300 Lavoratori.

Lato sindacale, viene denunciata la dissennata modalità con cui il committente Mediaset abbia permesso che il servizio di assistenza telefonica venisse trasferito dai lavoratori assunti con contratti stabili come prevede la legge per il servizio inbound a lavoratori con contratti a progetto. Una scelta che garantisce, in piena violazione della legge, maggiori incassi alla societa’.

E dopo quest’operazione la societa’ del call center di Taranto e’ stata messa in liquidazione.

Come RSU di Comdata Ivrea, ci teniamo a sottolineare la nostra indignazione per questa situazione.

Sulla nostra sede, il committente Mediaset si è comportato in maniera molto simile .

Voci del settore riportano di una possibile delocalizzazione delle attività presenti su Ivrea verso l’Albania . Se così fosse, si tratterebbe di azioni portate avanti senza un minimo di considerazione per il Disegno di Legge sulla concorrenza, accolto a fine maggio e che prevede, qualora le attività di call center , anche attraverso terzi, vengano delocalizzate al di fuori del perimetro nazionale e in un paese che non sia membro dell’Ue, l’imposizione di una comunicazione preventiva al Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali , dello Sviluppo Economico e all’Autorità garante per la protezione dei dati personali e in particolare sulle misure adottate per il rispetto della legislazione nazionale in questa materia, con pene pecuniarie in caso di mancata o tardiva informazione da parte degli stessi committenti.

I primi a pagare sono i 51 Lavoratori a progetto che da molti mesi lavoravano presso l’azienda e che ieri hanno ricevuto lettera di licenziamento con cessazione anticipata del contratto per mancanza di liste utenti da gestire.

Esprimiamo tutta la nostra solidarietà per i colleghi coinvolti, nella speranza che si smetta di guadagnare sulla pelle dei lavoratori e che la politica si attivi e in tal senso i controlli diventino celeri ed efficaci .

Nel frattempo siamo al loro fianco per trovare una soluzione dignitosa , attraverso un’azione concreta di continuo confronto con l’azienda.

RSU COMDATA IVREA

I commenti sono chiusi.