EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

Vodafone – Accordo su uscite incentivate e volontarie 10.02.21

15. Febbraio 2021 | Da | Categoria: Vodafone

Si è svolto in data odierna un incontro sindacale nazionale tra Azienda e Segreterie Slc, Fistel e coordinamento Rsu per esaminare la proposta aziendale di sottoscrivere un accordo volto a consentire uscite incentivate e volontarie ai lavoratori eventualmente interessati. Accordo necessario per poter utilizzare le disponibilità fornite dalle recenti disposizioni normative, emanate per la situazione determinata dal Covid-19, al fine di avere accesso al trattamento Naspi.

L’accordo prevede:

  • 40 mensilità lorde per i lavoratori FT e 44 mensilità lorde per i lavoratori PT
  • accesso alla Naspi, come da disposizioni di legge
  • numero massimo di 300 lavoratori
  • manifestazione di interesse da parte dei lavoratori
  • data limite 31.03.21
  • valutazione aziendale di accoglimento o meno della richiesta qualora dovesse provenire da lavoratori impiegati in settori strategici e/o nei quali sono stati fatti importanti investimenti

E’ stato condiviso dalle parti che si tratta di una possibilità messa a disposizione di coloro che fossero interessati a coglierla e che pertanto non vi saranno e non saranno tollerate pressioni da parte di nessuno su singoli lavoratori.

Potrebbero avvenire colloqui individuali su richiesta di HR per sondare interesse, colloqui durante i quali sarà naturalmente sempre possibile la partecipazione dei delegati RSU per i lavoratori che la richiedessero.

Stante la volontarietà di quanto previsto dall’accordo, abbiamo valutato di sottoscriverlo. 

****

E’ stato calendarizzato un prossimo incontro per il 25.02 nel quale auspichiamo che sarà finalmente possibile riprendere il confronto da lungo tempo assente su temi di grande rilevanza quali piano industriale, strategie di mercato e prospettive future, valutazione risultati e volontà di proseguire nel processo di reskilling dei lavoratori e di trasformazione interna che è stato avviato nell’aprile 2019.

Sono temi fondamentali sollevati in tutte le occasioni di confronto, ma che l’Azienda aveva sistematicamente liquidato come non pertinenti rispetto all’oggetto specifico degli incontri in corso in quei momenti.

Le intese raggiunte negli ultimi mesi sul lavoro agile o la formazione finanziata con il FNC – entrambi temi sui quali si dovranno certamente effettuare valutazioni nel prossimo incontro – sono state da noi ritenute nel complesso valide, ma le informazioni generali richieste avrebbero consentito di collocarle prospetticamente in un contesto di azione chiaro e correttamente condiviso.

Sarebbe infatti grave e irrispettoso dei lavoratori e della controparte sindacale imporre un confronto unicamente dedicato a normare temi circoscritti qualora invece fossero già oggetto di analisi scelte volte a ridisegnare a breve termine gli assetti aziendali.

10.02.21

Cobas Vodafone                                                                                                                                

I commenti sono chiusi.