EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

TIM – Piano Moving 2

12. Novembre 2020 | Da | Categoria: News

Nel corso dell’incontro territoriale del 10 Novembre ha avuto inizio l’illustrazione aziendale del nuovo PIANO MOVING per la città di Roma.

In premessa è opportuno informare i lavoratori e le lavoratrici su due punti

  • Il TOOL in base alle richieste del lavoratore e della lavoratrice assegnerà automaticamente, in relazione alla disponibilità, le presenze in sede e le giornate a casa ripartendole sull’intera settimana (diversa sarà invece la gestione per i turni settimanali).
  • come già stabilito nell’accordo sul lavoro agile, termina il progetto “ SEDI SATELLITE”, pertanto i luoghi di lavoro saranno o la sede di appartenenza designata o la propria residenza/domicilio.

Il personale sarà destinato alle nuove sedi a partire dal 1 Gennaio 2021 (fermo restando l’evolversi della pandemia e le decisioni in sede governativa).

L’AZIENDA HA ANNUNCIATO:

– LA CHIUSURA DEGLI SPAZI USO UFFICIO NELLE CENTRALI: SANNIO, TORPIGNATTARA, FERONIA, GATTAMELATA, SPINACETO, FONTEBUONO, NATHAN, BUFALOTTA.
– IL RILASCIO DEGLI IMMOBILI DI VIGNACCIA, ASSISI, VALLERANELLO, LAMARO, SANTA PALOMBA. Inoltre sarà chiusa anche la sede del TORRINO, dove è presente una società del Gruppo.

RESTARANNO APERTE LE SEDI DI: ACILIA, BACIGALUPO, STAZIONE TUSCOLANA, ESTENSI, VALCANNUTA, PELLEGRINO, CONCE, PAGNOTTA, SALICETI, ORIOLO, SANTA MARIA IN VIA, CORSO D’ITALIA

La distribuzione del personale nelle sedi prevedrà degli accentramenti in relazione alla struttura di appartenenza. Di seguito per macro aree:

COMMERCIALE: Valcannuta, Oriolo, Tuscolana

OPERATIONS: Estensi, Oriolo, Tor Pagnotta

TECNOLOGY: Oriolo

SECURITY: Acilia, Saliceti

STAFF: Corso Italia e altre

BRAND STRATEGY: Corso Vittorio

FINANCIAL OFFICE: Corso Italia, Bacigalupo e altre

PROCUREMENT: Estensi

Il personale in servizio presso le portinerie sarà ricollocato nelle sedi rimanenti o in altri settori.

E’ una nuda fotografia senza ulteriori dettagli ancora non chiaramente DEFINITI che SUBITO METTE IN LUCE UNA SCELTA E UNO SCENARIO ASSOLUTAMENTE NON AGEVOLE PER I LAVORATORI E LE LAVORATRICI delle sedi romane.

  • VIENE PRATICAMENTE SGUARNITA la zona Roma SUD EST che rimane senza un edificio consistente per ospitare chi vive in quel quadrante o chi è un pendolare della provincia di Roma Sud Est
  • ELEVATA CONCENTRAZIONE nelle altre zone di ROMA in edifici che già a partire dal precedente piano moving, avevano evidenziato forti criticità per la loro collazione (traffico, assenze di adeguati posti auto, distanza da Roma come per la sede di Acilia)

Tra le note più dolenti:

  • la chiusura della sede di Via Lamaro
  • alcuni settori che rischiano di tornare ad Acilia dopo una lunga vertenza grazie alla quale avevano ottenuto il trasferimento di sede

Come COBAS abbiamo chiesto ufficialmente all’Azienda di verificare la possibilità di una DEROGA territoriale (in positivo) all’accordo sul LAVORO AGILE sottoscritto la scorsa estate prevedendo un aumento delle giornate di lavoro agile da casa. Abbiamo inoltre chiesto chiare indicazioni su come l’Azienda deciderà di gestire gli innumerevoli casi di Leggi 104 situazioni legate a particolari condizioni di salute.

Le risposte al momento non sono chiaramente pervenute, bensì una generica disponibilità ad affrontare le difficoltà che si manifesteranno. Secondo l’Azienda, non ci saranno per il personale disagi paragonabili al primo PROGETTO MOVING.

Chiaramente per noi, è un piano che va semplicemente rigettato così come presentato, a meno che l’Azienda non decida di trovare soluzioni adeguate per il personale (in particolare per chi vive fuori Roma o troppo distante dalla sede di lavoro assegnata) e soprattutto per chi è affetto da particolari patologie, o fruitore di L.104.

Come COBAS nei prossimi giorni faremo le assemblee settore per settore in previsione del prossimo incontro che si terrà entro la fine del mese.

Roma 11 Novembre 2020

COBAS TIM LAZIO

I commenti sono chiusi.