EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

COBAS Tim – Aggiornamenti dopo la disdetta degli accordi integrativi T.F.R.-Bar-Portinerie-Procedure di Sciopero-Ex Festività

2. Novembre 2016 | Da | Categoria: TIM

assembleeTRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO

Secondo le intenzioni aziendali, e come si evince nel testo della proposta aziendale,  verrebbe modificata la BASE di CALCOLO per l’accantonamento del TFR : EDR + INDENNITA’ DI CONTINGENZA + MINIMO TABELLARE. Verrebbero lasciati fuori il SOVRAMMINIMO COLLETTIVO, gli AUMENTI PERIODICI di ANZIANITA’, le altre voci previste in busta paga che compongono la retribuzione mensile e che fino ad oggi facevano parte della base di calcolo.

PROCEDURE DI RAFFREDDAMENTO NAZIONALE TIM e di SETTORE

I COBAS hanno aperto nuovamente le procedure nazionali di raffreddamento previste dalla L.146/90. In realtà si tratta di una prosecuzione visto che le precedenti (quasi in scadenza) erano state aperte già nel luglio scorso. Siamo convinti che sia necessaria una risposta forte.

Abbiamo anche riaperto le procedure per l’intero SETTORE. La situazione in TIM è accompagnata dalla crisi in ALMAVIVA e dal rinnovo del CCNL che ci vede esclusi dalle trattative nonostante siamo tra i pochi sindacati ad essere titolati a farlo.

Abbiamo anche proposto alle RSU Territoriali e a quelle del Coordinamento Nazionale una riunione per verificare la possibilità di predisporre una risposta unitaria il più efficace possibile.  Al momento non è sopraggiunta alcuna risposta. Per tanto riteniamo che nei prossimi giorni, nei territori dove sarà possibile indiremo un ciclo di assemblee per valutare con i lavoratori e le lavoratrici le miglior i iniziative possibili.

EX FESTIVITA’

L’azienda sta procedendo con lo stillicidio della programmazione. Le posizioni dei Cobas sono quelle già esposte in diversi comunicati. Le richieste continue dei responsabili vanno rispedite al mittente visto che non esiste alcuna disposizione contrattuale che prevede la PROGRAMMAZIONE DEI PERMESSI.

Le Organizzazioni Sindacali (tutte) hanno diffidato a suo tempo l’azienda. Adesso spetta a tutti i lavoratori e tutte le lavoratrici decidere se essere conseguenti. Inoltre le informazioni che arrivano dai responsabili sono contraddittorie perché non si capisce se la programmazione da qui a fine anno debba riguardare tutti  i permessi (X-2 più X-1 più X) creando il paradosso che alcune persone lavorerebbero solo pochi giorni dal qui al 31/12, oppure se riguardi solo una parte di essi.

MENSA/BAR

Invece di mettere mano ai processi produttivi, alle disfunzioni, ai benefit indecenti, agli appalti inutili, ai servizi non erogati ai clienti che già pagano le “bollette”, ecc. l’azienda METTE MANO AI CAPPUCCINI e prevede di posticipare l’apertura dei BAR/mensa alle 10,30 in tutta Italia mettendo a rischio la tenuta occupazionale dei lavoratori e delle lavoratrici impiegate nel servizio.

SERVIZI DI PORTINERIA

L’ultima voce che ci arriva riguarda al chiusura del CONTRATTO DI SERVIZIO con le società che gestiscono il servizio di portineria…. CHE VENGANO IMPIEGATE IN LORO SOSTITUZIONE LE PERSONE INTERESSATE DAL PROGETTO JOB CENTER ?

COBAS Tim

Versione PDF

I commenti sono chiusi.