EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

25 Febbraio 2017 Manifestazione Nazionale dei lavoratori e delle lavoratrici di TIM ore 10.00 Pzza della Repubblica per una Corteo che sfilerà fino a Pzza Venezia

20. Febbraio 2017 | Da | Categoria: TIM

La Nostra Azienda va avanti per la sua strada. Dopo l’applicazione unilaterale del Regolamento e la DISDETTA del CRALT, TIM dimostra che non ha alcuna intenzione di dialogare con i lavoratori e le lavoratrici che da mesi stanno lottando per difendere diritti e salario.

Abbiamo già detto (e non solo Noi) che il nuovo regolamento è illegittimo e sta esponendo TIM a centinaia di ricorsi legali. Non solo, la riorganizzazione in atto nonché le nuove “norme”, rischiano di compromettere seriamente il funzionamento dell’Azienda.

Il Movimento dei lavoratori e delle lavoratrici TIM, che da mesi si sta battendo per difendere dignità, diritti e salario, ha organizzato una manifestazione nazionale a Roma, di SABATO: un ulteriore appuntamento di lotta dopo gli scioperi di settore del 13 dicembre, del 1 febbraio e la manifestazione a SAN REMO.

E’ necessaria la massima partecipazione. Le lotte nella nostra Azienda sono la punta in un settore nel quale le imprese vogliono introdurre il CONTROLLO TOTALE A DISTANZA, vincolare il salario alla PRODUTTIVITA’, disporre pienamente del nostro tempo di lavoro, delle pause, del nostro tempo libero, introdurre tutte le formule previste dal JOBS ACT, destinare gli aumenti salariali solo agli istituti del WELFARE AZIENDALE.

Non solo. Il recente accordo in Almaviva e il ricatto cui sono stati sottoposti i lavoratori e le lavoratrici di Napoli e Roma, dimostra che le imprese hanno anche molti alleati : Il Governo e le Organizzazioni Sindacali SLC-FISTEL-UILCOM-UGL.

Il Governo, perché l’unica cosa che ha fatto è stata di mettere a disposizione di Almaviva soldi pubblici ma solo in caso di accettazione da parte dei lavoratori del taglio del salario. I Sindacati, perché da anni sottoscrivono accordi in perdita e non hanno mai mosso un dito per costruire una vertenza generale che mettesse fine alla precarietà, al ricatto e che conquistasse regole certe per tutto il settore.

I COBAS, per tanto, fanno un appello a tutti i lavoratori e tutte le lavoratrici di TIM e del settore affinché partecipino alla manifestazione completamente autorganizzata che si svolgerà di Sabato perché ha come obiettivo quello di permettere alle persone che han lottato fino ad oggi finalmente di incontrarsi.

INVITIAMO A PARTECIPARE I LAVORATORI E LE LAVORATRICI

DI TUTTO IL SETTORE DELLE TELECOMUNICAZIONI

CI VEDIAMO A ROMA!

UNITI SI VINCE!

COBAS Telecomnicazioni

Comunicato COBAS

Comunicato CLAT

Comunicati Unitario

I commenti sono chiusi.