EUCOOKIELAW_BANNER_TITLE

La svendita del CCNL delle Telecomunicazioni!

7. Gennaio 2015 | Da | Categoria: Video
Con il rinnovo contrattuale del 2000 fu stabilito il taglio dei minimi salariali di circa il 25%, abolita la 14° mensilità, ridotto il numero di ferie spettante nell’anno e peggiorata drasticamente tutta la normativa. A seguito di tale taglio salariale un lavoratore di Telecom Italia, 4° livello, assunto prima del 2000, ha nella propria busta paga un importo medio mensile, come sovraminimo collettivo, di circa 350 euro mensili, 4550 euro annui, che corrispondono al taglio effettuato sui livelli salariali attualmente vigenti per tutti noi.

Lascia un commento

Devi entrare per inviare un commento.